Archivi tag: partito democratico

mancano 20 ore

Mancano sono 20 ore, poi potremo dire di avercela messa tutta.
Sarà il PD che vogliamo noi? ancora non lo sappiamo.
Di sicuro sarà diverso. Diverso perché contro tutto e contro tutti, ci sono persone che lo vogliono cambiare: un passo alla volta, giorno dopo giorno.
Grazie a Prossima Italia, Pippo Civati, Piel Luigi Bersani e tanti altri, avremo le #primarieperiparlamentari ed il “porcellum” non sarà mai stato così digeribile.
Se avete la tessera del PD almeno dal 2011, rinnovata nel 2012 fatevi avanti perché questo è il nostro e il vostro momento.

Annunci

Siete Pronti? Siete Caldi?

… arrivano i Referendum PD…

logo referendumPDLunedì 10 partirà ufficialmente la raccolta firme affinché il “popolo” del CENTROINISTRA possa liberamente esprimersi su:

  • Riforma fiscale,
  • Reddito minimo,
  • Alleanze,
  • Ricandidabilità,
  • Consumo del suolo,
  • Matrimoni gay

L’obiettivo è quello di parlare finalmente di politica e di confrontarsi sulle posizioni e sulle idee.

In questi ultimi giorni l’attenzione si è fissata su quanto è simpatico Bersani e quanto è pettinato Renzi, mentre l’obiettivo nostro è quello di aprire ad un confronto per tracciare insieme, un percorso che ci porterà al programma del CENTROSINISTRA per le “Elezioni Politiche 2013”.

Si accettano critiche e suggerimenti, a partire da questo post.

Se volete c’è già una pagina Facebook da visitare a questo >>> link

il “papello” che tristezza

Steso su un po’ di carta paglia, dopo un buon piatto di frittura, in una sera di mezza estate a margine di chissà quale Festa Democratica.
Eccolo il “papello”, pochi nomi (sempre i soliti) curiosamente e sapientemente abbinati ad altrettante cariche istituzionali.
Gli acerrimi nemici, ogni volta che si avvicina un possibile confronto si ricompattano e serrano le fila: ecco quindi Veltroni (ritornato dall’Africa?), Franceschini ( il secondo segretario), il baffo di D’Alema  e altri, tutti allegramente insieme.
L’importante non è condividere un progetto ma fare fronte comune; peccato che il fronte comune da combattere non sia quello giusto ovvero il centro-destra, ma a quanto pare l’alleanza sia per bloccare le idee dei riformatori interni al PD.

Commenta così Pippo Civati: “Il papello non so se esista ma mi sembra verosimile.

Ci vorrebbe un po’ più di democrazia interna o quanto meno un po’ di chiarezza.

per chi se la fosse persa

qui la carta d’intenti 2012-07 carta-intenti-web alla quale ProssimaItalia.it contrappone la proposta referendaria 

 

ps: nella mail che accompagnava l’invio della carta d’intenti c’è scritto

A tutti noi il compito di diffondere la nostra Carta d’Intenti, di farla conoscere, di parlarne dentro i nostri Circoli, nelle Feste Democratiche che terremo da qui alla fine dell’estate, nelle strade delle nostre città e paesi.

Che sia quello di agosto un tempo tanto di riposo quanto di una passione politica che non va in vacanza. Un caro saluto.

Roberto Rampi
Responsabile regionale Organizzazione PD lombardo

Vedremo……..

il dopo Monti

su Repubblica (>>Qui ) Ilvo Diamanti si interroga

DOPO Monti. Che ne sarà del sistema partitico italiano? Con quali alleanze e quali leader affronterà le prossime elezioni?…

Nel centrodestra, la Lega di Maroni non può ri-stabilire l’alleanza con il Pdl di Berlusconi. Per non smentire se stessa…

Nel centrosinistra il progetto di Veltroni, del Pd partito unico e maggioritario, in grado di intercettare i voti dell’area di sinistra, è tramontato. Così si riapre la tradizionale questione. Quale coalizione? Centro-Sinistra o Centrosinistra senza trattino?

Forse sarà il caso, questa volta di farne una questione di contenuti piuttosto che una di contenitori.